il progetto

La voce del mare - da un’idea di Marco Simeoni, regia di Fabio Dipinto - è un film documentario che vuole raccontare, da diverse angolazioni e punti di vista, il rapporto che l’uomo ha instaurato nel tempo con il mare. Il progetto, nel corso di tre settimane di riprese a bordo di una barca a vela, intende raccogliere le testimonianze di individui che hanno maturato una visione unica e particolare del Grande Blu.

ll lungometraggio sarà girato interamente a bordo di una barca a vela che percorrerà una rotta nei mari del Nord Europa a giugno e nel cuore del Mediterraneo a settembre del 2017. A bordo lo skipper Marco Simeoni, il documentarista Fabio Dipinto e il fotografo e viaggiatore Stefano Tiozzo. Il racconto si muoverà lentamente a bordo della barca attraverso le testimonianze dei protagonisti che con il mare hanno stretto un legame viscerale. La rotta prevista porterà i nostri viaggiatori a contatto con personaggi del calibro di Sergi Rodriguez Basolì, viaggiatore in canoa del Mediterraneo, Alessio Bernabò dell’associazione Diversamente Marinail’apneista Davide Carrera, la biologa e giornalista Maddalena Jahoda, lo scrittore e appassionato velista Björn Larsson, il velista oceanico Michele Zambelli e molte altre realtà che andranno a creare un ricco mosaico del misterioso e affascinante legame che l’uomo ha stretto con il mare. Clicca qui per conoscere meglio i nostri protagonisti

 

La voce del mare vuole essere un film sull'uomo, sulla trasformazione, sulla vela, sulla speranza. E sul mare. Il proposito del documentario è raccontare, attraverso un lungo viaggio a stretto contatto con il mare, emozioni universali quali la paura, il coraggio, l’amore, la sfida e la libertà attraverso ciò che i protagonisti sapranno trasmettere. Sarà dunque un racconto sull’uomo e su ciò che prova sul mare e nel mare.